martedì 15 maggio 2012

Un Bouquet di Rose Baby




Eccomi di nuovo con una torta che mi piace tantissimo…semplicissima da realizzare e adatta a qualunque occasione : da un compleanno alla festa della mamma…
Oppure potete utilizzarla come centrotavola, che a fine pasto si...mangia!!!
Una torta che lascerà tutti a bocca aperta!

L'avevo già realizzata in precedenza (clicca qui) anche se con una ricetta diversa...le modifiche apportate la rendono, a mio avviso, ancora più bella!


Per ottenere un sostegno adeguato, la base più adatta è sicuramente la yellow sponge, farcita di ganache al cioccolato. Una torta che, per le sue caratteristiche di base, non va in frigo, ma si conserva benissimo in un luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore, conservando tutto il suo sapore e la morbidezza...

In questo caso sono solo tre strati di base più due di farcia, ma per ottenere un effetto più realistico spingetevi pure oltre…più sono gli strati più si ottiene l’effetto bouquet!!!!

Seguite queste semplici "istruzioni" e realizzerete anche voi la vostra deliziosa torta!!!


Cominciamo col confezionare con anticipo circa 80 roselline baby in due o più colori (non vi spaventate per il numero, si ottengono in mezz'ora o poco più…) ed una cinquantina di foglie (ho usato uno stampino ad espulsione) in pdz.

Le rose le realizziamo velocemente col "metodo dei tondi":


Mettiamo le rose e le foglie su un vassoio e lasciamole essiccare almeno per ventiquattr'ore (se addizioniamo alla pasta di zucchero il CMC, l'essicamento sarà più veloce.

Prepariamo la base per una torta dal diametro di 18 cm; vi ricordo che questa base (yellow sponge) si può preparare con anticipo: avvolta nella pellicola si conserva perfettamente in luogo fresco e asciutto per quattro- cinque giorni…

Tagliare la base in 4 strati strati e farcire con la ganache, lasciando da parte uno strato (vi servirà dopo).

Mettere in frigo a riposare per 15-30 minuti.

Tirare fuori dal frigo e rivestire la torta con uni strato di ganache, in modo tale da pareggiare tutte le imperfezioni e le asperità.


Poiché dovete ricreare la forma arrotondata del bouquet, preparate una “cupoletta” di ganache mescolata allo strato di base (che avete tenuto da parte) sbriciolato. Fate rassodare in frigo (o freezer, per accelerarne il processo).


Adagiate la “cupoletta” sulla torta, facendola aderire con una leggera pressione:


“Stuccate” bene tutte le fessure con la ganache:


A questo punto procediamo con la decorazione: ricavate una striscia di pdz verde alta più o meno come la torta; intagliate con un coltellino affilato, o con un cutter, il bordo superiore con un motivo a zig-zag oppure ad onde; arrotolate la striscia su se stessa, accostatela al bordo e, srotolandola, rivestite la torta:


Con un lungo stuzzicadenti in legno imprimete le righe verticali e cominciate a posizionare un primo giro di foglie all'esterno e le roselline al centro con una leggera pressione, alternandone i colori:


Ritagliate il bordo inferiore con una rondella ondulata (o un taglia-pizza) e riempite gli spazi tra le rose con ulteriori foglie. Spolverate l’eccesso di zucchero a velo con un pennello morbido. 


Ecco la vostra torta finita!



Stupirete amici e parenti con questa dolcissima e delicata scultura!!!

Parola mia!